Top List: cosa devi assolutamente vedere a Firenze

Sommario

Quando si decide di venire a Firenze la prima domanda è “cosa devo assolutamente vedere?”
Stiamo parlando della città con la più alta concentrazione di opere d’arte per metro quadrato al mondo, per cui è importante scegliere cosa vedere prima di arrivare in città. Prima di perdere il tuo tempo leggendo articoli che ti raccontano dettagliatamente ogni singolo museo, scorri la nostra top list dei luoghi assolutamente da vedere a Firenze. Capirai subito cosa fa per te e poi potrai addentrarti nella lettura di articoli più specifici.

Come scegliere la propria Top List di cosa vedere a Firenze?

Prima di vedere la nostra lista, ti consigliamo di rispondere ad alcune domande che ti chiariranno le idee su cosa vedere a Firenze. Devi partire da te stesso, da che tipo di viaggiatore sei, e anche dal comprendere le esigenze e i desideri di chi viaggia con te.

Chi non ha mai fatto un viaggio con qualcuno, che siano familiari o amici, senza almeno incorrere in qualche piccola divergenza?  Per evitare tali spiacevoli situazioni è bene pianificare il vostro viaggio e condividerlo con le persone che vi accompagneranno. Se, ad esempio, anche i figli partecipano nelle scelte, saranno poi molto più coinvolti in tutto il soggiorno. Provare per credere!

Allora prima di intraprendere il viaggio ecco alcune domande a cui rispondere:

  • Come preferisco spendere il mio tempo: nei musei o per le strade della città?
  • Amo camminare o dopo un po’ mi stufo e preferisco sedermi?
  • Sono un amante dell’arte e non voglio perdermi i musei importanti?
  • Adoro la storia e mi piace scoprire le vite e gli intrighi dei personaggi del passato?
  • C’è qualcosa di speciale, nel luogo che visiterò, per i miei interessi?

Perché siti web dovrebbero dirmi cosa è imperdibile senza conoscere i miei gusti, le mie inclinazioni o passioni? Se rispondi a queste semplici domande eviterai di sprecare il tuo tempo. Alcune volte ci è capitato di accompagnare dei turisti a cui l’agenzia di viaggio aveva prenotato l’ingresso agli Uffizi solo perché ritenuto imperdibile, ma i clienti non essendo particolarmente attratti dai musei di pittura ci hanno chiesto di poter vedere giusto l’essenziale per poter poi proseguire nella visita della città.

Dunque la TUA TOP LIST di cosa vedere e fare a Firenze deve essere basata sui gusti tuoi e dei tuoi compagni di viaggio! Per aiutarti a orientarti ecco che abbiamo diviso la nostra lista in 4 sezioni:

  • Le piazze e i luoghi all’aperto: per coloro che amano camminare e non stare troppo tempo nello stesso posto
  • I musei: per chi ama la grande arte
  • I palazzi: per chi è affascinato dalla storia
  • Le chiese: se ami ammirare le opere d’arte nei loro contesti originali

Le piazze e i luoghi all’aperto

Questa prima selezione è per coloro che amano camminare e che vogliono scoprire i luoghi più significativi, i protagonisti del passato e del presente della città. Sarà come immergersi in un grande libro di storia a cielo aperto.

Vista di Ponte Vecchio da Piazzale Michelangelo al tramonto

1. Piazza del Duomo e Piazza San Giovanni

Il cuore religioso della città da secoli: la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la prodigiosa cupola del Brunelleschi simbolo del Rinascimento fiorentino, l’elegante campanile, denominato “di Giotto” per il grande artista che ne avviò il progetto e il Battistero di San Giovanni, talmente importante per i fiorentini che il sommo poeta Dante Alighieri nella Divina Commedia lo chiama “il mio  bel San Giovanni”. Girando attorno alla Cattedrale si vedono gli antichi fondaci dell’Opera di Santa Maria del Fiore, ordinati con elegante ritmo di archi in pietra, fra cui spicca l’ingresso del Museo dell’Opera. Per gli scalatori imperdibile sarà la salita sulla cupola del Brunelleschi o sul campanile di Giotto

2. Via de’ Calzaiuoli e Piazza della Signoria

Da Piazza del Duomo si raggiunge Piazza Signoria attraverso la via de’ Calzaioli, famosa fra i fiorentini per essere la tipica strada dello struscio. Era in antico la via degli scarpai e dei ciabattini e oggi rappresenta la passeggiata obbligatoria per arrivare in Piazza della Signoria. Piazza della Signoria: il cuore politico di Firenze, possiamo definirla un autentico museo a cielo aperto fra sculture e architetture poderose. Domina la piazza la grande mole di Palazzo Vecchio, la Loggia de’Lanzi e il Palazzo di Mercatanzia, oggi Museo Gucci. La piazza è inoltre popolata da colossali statue di mano dei più grandi artisti del Rinascimento; qui citiamo soltanto le due più famose: il Perseo di Cellini e il David di Michelangelo, non dimenticarti però che quest’ultimo è una copia. Culmine della piazza è l’esuberante Fontana del Nettuno

3. Ponte Vecchio

Non può mancare Ponte Vecchio, uno dei ponti più famosi del mondo. Unico ponte di Firenze ad essere stato risparmiato dai i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Da qui vi è una vista spettacolare sul fiume Arno. Forse il luogo più romantico di Firenze, per questo vi suggeriamo di vederlo al tramonto o alla sera. Le sue fiancate ospitano negozi di oreficeria, moderna evoluzione delle antiche botteghe orafe, che espongono una profusione abbagliante di gioielli: filigrane, pietre e cammei creato con la stessa sapienza artigianale del passato.

4. Piazzale Michelangelo e San Miniato

Il punto panoramico più famoso di Firenze per cogliere la città con un unico colpo d’occhio! Da qui si apprezzano la composizione urbanistica e l’armonia architettonica in modo veramente unico. Ai più piccoli sembrerà di sovrastare una grande e perfetta costruzione fatta di mattoncini Lego, come spesso i nostri piccoli visitatori hanno acutamente osservato!

L’ora del tramonto è nuovamente la migliore per godersi la vista unica dal Piazzale. Sedersi semplicemente sui gradini che si affacciano sulla città e godersi la vista non ha paragoni.

Il piazzale è raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici, ma il nostro consiglio è di fare una bella passeggiata che dal Quartiere di San Niccolò ti conduce al Piazzale oppure potrai salire con un autobus (www.ataf.net)  e preferire poi la discesa a piedi.

I Musei

Passeggiare per vie e piazze è certamente bello e sicuramente più semplice, soprattutto se hai figli piccoli, ma se decidi di visitare Firenze è probabile che le grandi opere del Rinascimento ti abbiano sempre affascinato per cui probabilmente nella tua TOP LIST delle cose da vedere non mancheranno i musei. Ma quali scegliere?

Michelangelo, Tondo Doni, Uffizi
Michelangelo, Tondo Doni, Uffizi

5. La Galleria degli Uffizi

Uno dei luoghi più ambiti per il visitatore, almeno la prima volta che si trova a Firenze, è la Galleria degli Uffizi. Il Museo è famoso in tutto il mondo per la sua collezione di pittura dal Medioevo all’età Moderna. Qui si possono ammirare opere dei più eccellenti artisti: da Giotto a Masaccio, Botticelli, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Caravaggio, Tiziano… è impossibile anche solo nominarli tutti!

Qui la Nascita di Venere e La Primavera di Sandro Botticelli sfoggiano la loro eterna bellezza sotto lo sguardo rapito di visitatori provenienti da tutto il mondo.

quick tip Per comprare i biglietti rivolgiti sempre ai canali ufficiali www.uffizi.it  E ti consigliamo di leggere l’articolo che abbiamo dedicato agli Uffizi> come orientarsi nelle giungla dei biglietti per i musei fiorentini

6. Galleria dell’Accademia

Mai una città così piccola ha dato i natali a un così alto numero di artisti come Firenze, e tra tutti spicca il nome di Michelangelo Buonarroti. Scultore, pittore, architetto e anche fine letterato. Se sei fra coloro che subiscono il fascino  del suo genio sicuramente non vorrai perderti l’occasione di poter ammirare il suo capolavoro: il David. E non credere che aver visto la copia che si trova in Piazza della Signoria sia un po’ la stessa cosa, perché ti garantiamo che non è così!

Oltre al David la Galleria conserva inoltre anche gli splendidi Prigioni. Il dramma e la forza di queste opere incompiute svelano ancora di più la vera grandezza di Michelangelo.

La prenotazione in alta stagione è d’obbligo. Il sito ufficiale della Galleria è  www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it

E anche in questo caso ti rimandiamo al nostro articolo su come orientarsi nelle giungla dei biglietti per i musei fiorentini.

I Palazzi

Anche gli antichi Palazzi sono una ottima modalità per entrare nel cuore della storia di una città, io per prima ricordo come da bambina la sola idea che certe sontuose sale fossero state animate da re, regine, principi, principesse, artisti, buffoni, paggi e traditori, bastava a farmi fantasticare per giorni!

A Firenze abbondano i palazzi signorili, ma due primeggiano su tutti gli altri: Palazzo vecchio e Palazzo Pitti

Decorative image
Salone dei Cinquecento, Palazzo Vecchio

7. Palazzo Vecchio

Antica sede del potere repubblicano, il palazzo ci svela nelle sue forme l’evoluzione da castello con torre medievale a raffinata residenza cinquecentesca. Sede dei Priori delle Magistrature fiorentine, fu trasformato da Cosimo I de’ Medici e Giorgio Vasari in residenza e luogo del potere granducale. Il palazzo ospita ancora oggi i più importanti uffici amministrativi della città. Il percorso museale si snoda tra le maestose stanze di rappresentanza e i più intimi ambienti privati dove ancora oggi sono conservate opere di Michelangelo, Donatello e Verrocchio.

Per info sui biglietti consulta il nostro articolo su > come orientarsi nelle giungla dei biglietti per i musei fiorentini oppure puoi visitare il sito ufficiale  www.cultura.comune.fi.it/musei

8. Palazzo Pitti

Pitti è stata la reggia granducale della Famiglia de’ Medici. Ospitò inoltre nel corso del tempo i Granduchi di Lorena; Elisa Baciocchi, sorella minore di Napoleone; e Re Vittorio Emanuele II di Savoia. Oggi gli appartamenti che furono dei nostri illustri avi ospitano una collezione incredibili di pittura, scultura, gioielli e abiti, in un concentrato da stordire anche il più infaticabile divoratore di musei.

Le collezioni sono suddivise in cinque differenti musei dislocati in differenti aree del palazzo: la Galleria Palatina è sicuramente la sezione più famosa. Percorrendo le sale pubbliche e private del granduca e della granduchessa ammirerai pareti letteralmente incrostate di quadri. Se ami la pittura di Raffaello e di Tiziano questo è il museo che fa per te! Se sei interessato alla visita a Palazzo Pitti allora leggi il nostro articolo

Come tutti i musei anche l’ingresso a Pitti necessita di biglietto e per questo resta valido il nostro articolo su > come orientarsi nelle giungla dei biglietti per i musei fiorentini e il sito ufficiale www.uffizi.it/palazzo-pitti

Le Basiliche

Ammirare ancora oggi le opere d’arte nei luoghi per i quali sono state realizzate è qualcosa di eccezionale! Se sei d’accordo con questa affermazione ecco allora che non devi perderti la visita alle chiese più importanti di Firenze.

Interno Basilica di Santa Croce

9. La Basilica di Santa Maria Novella

Non vogliamo nasconderti che fra le basiliche di Firenze questa è la nostra preferita e a chiunque ci chieda consiglio su quale chiesa visitare noi rispondiamo senza dubbio: Santa Maria Novella!

La sua storia è antica, come l’ordine domenicano che l’ha fondata nel 1278 e ne gestisce da sempre la vita religiosa. La chiesa è un vero e proprio museo con tanto di biglietto. Per qualsiasi informazione potete consultare il sito ufficiale  www.smn.it e la pagina del nostro sito dedicato al tour di Santa maria Novella

La sua facciata – opera del genio rinascimentale Leon Battista Alberti – dove geometria e armonia si fondono perfettamente, domina la bella e omonima piazza. Si accede alla chiesa entrando dal chiostro, dove si trova anche la biglietteria. In questo luogo fede e arte si sposano in modo eccelso. Nel corso dei secoli la chiesa si è arricchita di pitture e sculture di alcuni dei più noti artisti: Giotto, Masaccio, Brunelleschi, Ghirlandaio, Filippino Lippi.

10. La Basilica di Santa Croce

Anche la storia di Santa Croce è molto antica, legata all’ordine francescano che da sempre ne gestisce la vita religiosa.

Il sito ufficiale cui riferirsi è  www.santacroceopera.it e per vedere ulteriori informazioni puoi anche leggere la pagina del nostro sito dedicata al tour della Basilica.

Santa Croce è diventata famosa per essere il Pantheon delle itale glorie o urne de’ forti come scrisse Ugo Foscolo. Foscolo stesso è qui sepolto, così come da suo desiderio, assieme a Michelangelo, Galileo, Machiavelli, Rossini, Alfieri e molti altri personaggi illustri della storia fiorentina e italiana.

La chiesa conserva inoltre opere di Cimabue, Giotto, Donatello, Canova e ancora Brunelleschi e i Della Robbia nell’adiacente Cappella Pazzi.

Adesso non ti resta che stilare la tua Top list di cosa vedere a Firenze!

Se hai letto fino a qui significa che vuoi davvero essere sicuro di scegliere l’itinerario giusto e imperdibile per te e la tua famiglia.

Ricordati che se vorrai farti accompagnare da noi, per ognuno di questi luoghi abbiamo un tour già studiato e sarà nostra cura fornirti tutte le informazioni e provvedere alle necessarie prenotazioni. Altrimenti puoi seguirci sul blog e cercare tutte le informazioni che ti saranno utili per organizzarti al meglio in autonomia. Link alla homepage

Ultima nota: non preoccuparti se non riuscirai a vedere tutti i luoghi della tua lista personale. Firenze, come le altre nostre incredibili città d’arte, lascia sempre la voglia di tornare.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ti potrebbero anche interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimaniamo in contatto

Iscriviti alla newsletter