Musei di Firenze e Covid. Io e Paola nella sala del Botticelli agli Uffizi completamente vuota. Ma la prenotazione resta obbligatoria.

Musei di Firenze e Covid: attenzione alla prenotazione obbligatoria!!!

Sommario

Finalmente dal 26 aprile anche i musei di Firenze hanno riaperto. In molti stanno pensando di approfittare di un momento tranquillo per visitare i luoghi di Firenze più noti, come Uffizi o la Galleria dell’Accademia, è bene però sapere che alcuni musei di Firenze a causa del Covid richiedono una prenotazione obbligatoria negli week-end e nei giorni di festa.


Guardiamo il lato positivo: visitare i Musei al tempo del Covid è un’occasione imperdibile!

Nella foto si vede la galleria di levante degli Uffizi. Il Covid ha svuotato i nostri musei e siamo riuscite a fare una foto del corridio senza visitatori
Uffizi al tempo del Covid, corridoio di levante

Diciamocelo: il Covid ha avuto anche qualche vantaggio! Ad esempio ci ha dato la possibilità di visitare le nostre bellissime città d’arte non invase da un’orda di turisti con tutto ciò che questo comporta: bagarini davanti ad ogni museo, risciò che sfrecciano come se fossimo a Bombay, segway-tour, ape-tour, bike-tour, vespa-tour che trasformano le nostre città in sorta di Disneyland ad uso e consumo di turisti mordi e fuggi. 

Uffizi e Galleria dell’Accademia

Uffizi e Galleria dell’Accademia sono i due musei più ricercati dai turisti che visitano Firenze

Poter vedere il David di Michelangelo o la Venere del Botticelli  in un momento come questo è sicuramente un’esperienza da non perdere. Stai attento però perché potresti arrivare in città e non riuscire comunque ad entrare in alcuni musei musei per via delle regole anti-Covid.

I musei hanno sì riaperto al pubblico, ma alcuni stanno applicando un orario ridotto in attesa di un flusso maggiore di turisti, quindi occhio ad ogni singolo museo perché le aperture sono in continuo divenire. Uffizi, Palazzo Pitti e Boboli hanno aperto fin da subito con orario pieno, mentre la Galleria dell’Accademia ha ancora un orario ridotto dal giovedì alla domenica, così come molti altri musei (Opera del Duomo, Basilica di San Lorenzo…) 

Attenzione ai lavori in corso alla Galleria dell’Accademia!!! Leggi il nostro articolo: Nuovo allestimento della Galleria dell’Accademia. Attenzione: lavori in corso!!!

A questo link puoi visitare il sito ufficiale dell’Accademia

A questo link puoi visitare il sito ufficiale degli Uffizi

Prenotazione obbligatoria nei Musei di Firenze causa Covid: quando e dove?

Uffizi al tempo del Covid. Qui si vede la Sala del Trecento senza visitatori
Uffizi, sala del Trecento

Se visiti Firenze nello week-end o nei giorni festivi devi sapere che alcuni musei hanno l’obbligo di prenotazione anticipata di almeno 24 ore. I musei che hanno tale obbligo sono quelli che nel 2019 avevano superato il milione di visitatori, ossia Uffizi, Palazzo Pitti, Boboli (con anche il Giardino Bardini) e la Galleria dell’Accademia. 

Dunque se vuoi visitare uno di questi musei al sabato, alla domenica o durante le festività devi prenotare il tuo biglietto! Il nostro consiglio è di farlo con qualche giorno di anticipo poiché, avendo limitato gli accessi per poter mantenere il distanziamento sociale, i posti disponibili si esauriscono abbastanza velocemente. 

Per sapere come fare per prenotare il tuo biglietto e capire gratuità o riduzioni leggi il nostro articolo: Biglietti per i musei di Firenze: dove comprarli, come e quando

Se sei alla ricerca di un tour privato coinvolgente per te e la tua famiglia guarda le nostre proposte:

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ti potrebbero anche interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.